Siete in: HOME > Regione Puglia > Taranto > Farmacia

Farmacie aperte di turno a Taranto (TA)

Qui sotto troverai tutte le farmacie aperte per turno nella citta' di Taranto facente parte della regione Puglia. La stagione invernale e' arrivata. Influenza, raffreddori, tosse. Vaccini antinfluenzali disponibili nelle farmacie, Sciroppi, vitamine e fermenti lattici per proteggere il tuo organismo. In farmacia potrai trovare inoltre, farmaci etici, sop, otc, farmaci fitoterapici, rimedi omeopatici, fiori di Bach, prodotti dietetici e integratori alimentari, prodotti per l'infanzia ,prodotti per celiachia anche surgelati, prodotti cosmetici, articoli sanitari, prodotti veterinari. Sapere, in ogni momento della giornata, dove trovare una farmacia aperta, significa poter contare 24h su qualificati professionisti della salute che dispensano, oltre ai farmaci, anche consigli preziosi a chi chiede aiuto, cura e attenzione.

Farmacie aperte a Taranto (TA)

Elenco delle farmacie aperte


I turni di notte aumentano il rischio di diabete - Pensiero Scientifico Editore

Lavorare di notte e' un vero e proprio incubo per il nostro metabolismo. Alternare orari di lavoro diurni e notturni produce infatti forti squilibri a livello della concentrazione di zuccheri nel sangue e cio' comporta un aumento del rischio di diabete, obesita' e disturbi cardiaci. Questo e' quanto emerge da una ricerca pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, in cui un campione di pazienti, uomini e donne, e' stato sottoposto a un training massacrante di 8 giorni, in cui venivano continuamente alternati i cicli di sonno-veglia. I risultati hanno mostrato che alternare le fasi di sonno-veglia di 12 ore produce nell'organismo una maggior insulinoresistenza, ovvero una caratteristica metabolica tipica dei pazienti affetti da diabete in cui l'organismo necessita di una maggior quantita' d'insulina per metabolizzare gli zuccheri. Di conseguenza, l'organismo presenta elevati livelli di insulina ma anche elevati livelli di zuccheri nel sangue. Dai risultati emerge inoltre che l'alternanza dei ritmi di lavoro porta a un aumento della pressione sanguigna e a una diminuzione dei livelli nel sangue di leptina, un ormone che regola l'assorbimento del glucosio. Tutte caratteristiche che, secondo gli autori, espongono i cosiddetti 'turnisti' a un maggior rischio di diabete, obesita' e disturbi cardiovascolari. Oltre che a una maggior incidenza dell'insonnia, che spesso rappresenta una costante per coloro che finiscono di lavorare alle prime luci dell'alba. Fonte: Scheer FAJL et al. Adverse metabolic and cardiovascular consequences of circadian misalignment. Proceedings of the National Academy of Sciences; 2 marzo 2009. stefano massarelli