Siete in: HOME > Regione Puglia > Taranto > Farmacia

Farmacie aperte di turno a Taranto (TA)

Qui sotto troverai tutte le farmacie aperte per turno nella citta' di Taranto facente parte della regione Puglia. La stagione invernale e' arrivata. Influenza, raffreddori, tosse. Vaccini antinfluenzali disponibili nelle farmacie, Sciroppi, vitamine e fermenti lattici per proteggere il tuo organismo. In farmacia potrai trovare inoltre, farmaci etici, sop, otc, farmaci fitoterapici, rimedi omeopatici, fiori di Bach, prodotti dietetici e integratori alimentari, prodotti per l'infanzia ,prodotti per celiachia anche surgelati, prodotti cosmetici, articoli sanitari, prodotti veterinari. Sapere, in ogni momento della giornata, dove trovare una farmacia aperta, significa poter contare 24h su qualificati professionisti della salute che dispensano, oltre ai farmaci, anche consigli preziosi a chi chiede aiuto, cura e attenzione.

Farmacie aperte a Taranto (TA)

Elenco delle farmacie aperte


Pistorius: e' questo il segreto della sua corsa? - Pensiero Scientifico Editore

Le protesi in fibra di carbonio del campione paraolimpico sudafricano Oscar Pistorius non comporterebbero un vantaggio per l'atleta in termini di energia e ossigeno consumati, favorirebbero invece una meccanica di corsa completamente differente rispetto a quella degli atleti normodotati. Sono queste le conclusioni di una ricerca pubblicata Journal of Applied Physiology, i cui risultati definitivi saranno presto presentati al Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna. La partecipazione alle Olimpiadi di Pechino 2008 con gli atleti normodotati era stata negata alla sprinter sudafricano dalla Federazione Internazionale Atletica (IAAF), la quale aveva ritenuto che le protesi ''Cheetah Flex-Foot'' favorissero un netto vantaggio in termini di dispendio energetico nella corsa. Una sentenza in seguito ribaltata a favore di una riammissione dell'atleta alle gare agonistiche degli atleti normodotati, con la possibilita' di un'eventuale qualificazione per le Olimpiadi di Londra del 2012. Un team di esperti in biomeccanica e fisiologia ha condotto uno studio approfondito sulla corsa di Oscar Pistorius e le loro conclusioni risultano alquanto interessanti. Le prestazioni ''fantascientifiche'' del campione sudafricano non sarebbero infatti da ricondurre a un minor costo energetico della sua corsa, ma piuttosto a una meccanica del movimento completamente differente rispetto agli atleti normodotati. Pistorius esercita minor forza sul terreno ad ogni passo, afferma l'autore dello studio Peter Weyand, mantiene piu' a lungo il contatto del piede con il terreno e si mantiene in aria per il 34% di tempo in meno rispetto agli atleti normodotati. Tutte caratteristiche legate alla diversa metodologia di corsa sviluppata a causa dell'handicap e che non rappresenterebbero, secondo i ricercatori, un vantaggio in termini energetici favorito dalla presenza delle protesi.